Licenziamento per inidoneità alla mansione: quando scatta la reintegra?

Licenziamento per inidoneità alla mansione: quando scatta la reintegra?
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

La Cassazione stabilisce nuove linee guida sulla ricollocazione del lavoratore in caso di inidoneità fisica o psichica.

Con l’ordinanza n. 9937 del 12 aprile 2024, la Cassazione ha emesso un importante pronunciamento riguardante la ricollocazione dei lavoratori in caso di inidoneità fisica o psichica.

Secondo questa decisione, il datore di lavoro è obbligato a proporre al dipendente altre mansioni compatibili con il suo stato di salute, qualora risulti inidoneo a svolgere le mansioni attuali.

L’omissione di questo dovere da parte del datore di lavoro può essere considerata un difetto di giustificazione.

In pratica, ciò significa che in caso di licenziamento per inidoneità, se non è stata dimostrata l’effettiva ricerca di una ricollocazione del lavoratore, tale mancata azione costituisce una violazione dei diritti del dipendente e può portare alla sua reintegrazione.

È importante sottolineare che, in caso di licenziamento, non è compito del lavoratore individuare le alternative lavorative. Al contrario, è il datore di lavoro che deve provare:

  • Il verificarsi del nuovo stato di inidoneità del lavoratore.
  • L’impossibilità di assegnargli mansioni compatibili con la sua salute, anche di livello inferiore.
  • La mancanza di opportunità per adottare accomodamenti organizzativi ragionevoli che permettano al lavoratore di rimanere impiegato.

Questo chiarimento della Cassazione fornisce una tutela importante per i lavoratori che si trovano in situazioni di inidoneità, garantendo che i loro diritti siano protetti e che venga presa in considerazione la possibilità di ricollocazione prima di procedere con un licenziamento.

Se hai bisogno di ulteriori chiarimenti, data la complessità e la delicatezza della materia, non esitare a contattare un consulente esperto che sappia indirizzarti.

Sei un imprenditore e hai bisogno di approfondire alcune tematiche del lavoro?
Contattami senza impegno

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Contatti